Penso che ci sono arrivata, ormai. Sono totalmente fuori controllo.  Oggi ho speso tanti soldi, uno shopping compulsivo per riempire il vuoto e la tristezza lasciatemi da questa storia finita non male, malissimo. Ho ancora dei dubbi su cosa è stato, perchè doveva finire così, perchè quelle parole. Eppure tormentarmi con queste domande non mi porta da nessuna parte, tranne a farmi del male. Lo so, è solo la mia parte cosciente però che scrive queste sagge parole. Io sono ancora in balia di una forza distruttrice che non si spiega perchè, e vuole capire, e vuole incontrarlo e vorrebbe chiedergli: “ma se volevi non andare più a letto insieme, perchè doveva cambiare anche tutto il resto? quel rapporto che c’era,oltre il sesso, perchè lo dobbiamo eliminare?” Cavolo, non posso passare sopra questa cosa. Mi ha eliminata come PERSONA, dalla sua vita. Devo dedurne che per lui era solo banale, banalissimo sesso. Io non so come ne uscirò, quanto tempo ci vorrà. Non credo di starla facendo troppo lunga per questa storia. Mi ha proprio trattata male, ferita e ora sta facendo peggio. Dirmi con le lacrime agli occhi che mi vuole un “bene assurdo” e poi allontanarmi, giorno dopo giorno. Come si fa??? Come si fa a passarci su? Lo so che è passato più di un mese…ma io non ci riesco. Ora andremo a questo congresso insieme, e ci saranno anche altri nostri colleghi e colleghe. Mi farà incazzare a morte, già lo so. Come posso evitare di starci ulteriormente male? Che mi devo inventare? Continuare a fingere di star bene? Elargire sorrisi a destra e a manca? Non mi va di essere falsa con lui, questa farsa deve finire. Sul resto posso anche passarci, ma l’amicizia no, non può, non deve mentirmi su questo. Anzi, io non devo permetterglielo. Per questo dovrei parlagli, e litigarci, una buona volta. Mandarlo dove merita. Le parole non contano, contano i fatti, i comportamenti. E si continua a dimostrare un grande stronzo, pusillanime, vile pezzo di merda.

Annunci