Cosa ho fatto per meritarmi questo?

L’ho appena visto andare via da casa mia, o meglio, non visto. Non ho avuto il coraggio di guardarlo ancora; e di vederlo per l’ennesima volta così…trasandato, sciatto,  con l’aria di “non me ne fotte un cazzo, non ho niente da perdere”.

Perchè lo sopporto? La paura. Di restare sola e aver perso anni della mia vita in un progetto non condiviso.

Sono stanca, di andargli sempre io incontro, di doverlo sempre giustificare, ascoltare, perdonare. Anche io ho i miei problemi, li ho avuti, li ho tuttora; sto male anche io.

E non per questo gli faccio pesare la mia situazione.

Gli ho solo provato in questo periodo a far capire che avevo bisogno di lui, ne avevo davvero bisogno. Di sentirlo vicino, di sapere che mi posso fidare di lui, che posso contare su di lui. Lui è ai primi posti, è tra le mie priorità. Io per lui dopo quante cose vengo? “stavo aiutando x a fare y, scusami, non ho avuto tempo di chiamarti”; “stavo scazzato, non ho avuto tempo di chiamarti”; “dormivo”…”non mi sentivo bene”…SCUSE!!!

Perchè non ammette che per lui sono un peso?

E’ un peso rendersi presentabile ai miei occhi? avere un comportamento da persona normale? considerarmi durante la giornata? Sembra proprio così.

Ho bisogno di fatti, di cambiamenti. Queste cose non vanno più bene.

Annunci